Transition 2.0 in collaborazione con L’Ortazzo

Transition 2.0 in collaborazione con L’Ortazzo

I LUNAdì dell’Ortazzo2021
Clicca su www.ortazzo.it per partecipare e avere tutte le info!

Dirtettamente dal comunicato stampa ufficiale:

«Ad aprire la rassegna 2021 sarà il tema del cambiamento climatico, affrontato in relazione al suo rapporto con l’agricoltura di montagna. Ospite il climatologo trentino Roberto Barbiero – che avrebbe dovuto intervenire nella rassegna 2020 – accompagnato da due figure importanti dell’agricoltura sostenibile trentina: Elisabetta Foradori, celebre viticoltrice biodinamica, e la figlia Myrtha Zierock, che si dedica nell’azienda Foradori ad orticoltura ed agriturismo.

Nella seconda serata, lunedì 22 marzo parteciperemo in collaborazione con Associazione Taiapaia di Borgo Valsugana, ad un format un po’ insolito, che proporrà il documentario “Transition 2.0: storie di speranza e resilienza”; l’obiettivo è quello di per parlare in maniera semplice e concreta di transizione ecologica nei nostri territori.

Transizione 2.0 è il sequel del primo film del movimento – pubblicato nel 2010 – che ha introdotto il progetto al mondo: mette in mostra il lavoro di queste nuove comunità, dal cibo sempre ovunque e dovunque, alla stampa di un proprio denaro oltre alla creazione di sistemi di energia unici.
La pellicola è una guida per principianti alla creazione di un gruppo di transizione.

La cucina, anzi “ecocucina” sarà il centro della terza serata il 29 marzo: una cucina sostenibile, sana, spreco zero, presentata da Lisa Casali, scenziata ambientale, blogger, scrittrice, conduttrice radiofonica e televisiva. Da anni porta avanti con passione una battaglia contro lo spreco alimentare ed una campagna per promuovere la cucina sostenibile, gustosa e sana.

In chiusura, lunedì 12 aprile, l’immancabile tema dell’orto biologico, del quale parlerà Matteo Cereda, un esperto che l’associazione ha già avuto “ospite virtuale” per una apprezzata serata sugli “ortaggi insoliti”.»

Link diretto su Zoom | Link della pagina facebook.

Lascia un commento